Cosa fa l'archeologo

Storia Che cos'è la Storia? Quaderno delle discipline: pag. 148 Cosa fa l'archeologo L’archeologo per prima cosa individua il luogo in cui cercare i reperti, svolgendo un’accurata indagine sul territorio attraverso l’osservazione diretta, l’utilizzo di fotografie scattate da un aereo o di immagini satellitari. Altri strumenti molto utili sono il georadar, che permette di vedere sottoterra, e il sonar, che consente di esplorare i fondali marini. Una volta individuato il sito da esplorare, l’archeologo ne delimita l'area. Poi inizia a scavare il terreno strato dopo strato, documentando ogni fase del suo lavoro con schede, fotografie e strumentazione digitale, per raccogliere il maggior numero di informazioni possibili. Questo modo di procedere si chiama scavo stratigrafico. Tutto quello che viene trovato è catalogato seguendo un rigoroso ordine cronologico. IMPARO a studiare → Comprendo il testo Ordina da 1 a 4 le azioni dell'archeologo. Estrarre. Scavare. Catalogare. Ripulire. 1 La terra prelevata viene passata al setaccio per isolare i reperti più piccoli. 2 Piccone, pala, paletta e cazzuola sono attrezzi indispensabili per estrarre i reperti. 3 I reperti vengono ripuliti delicatamente dalla terra con pennelli morbidi. 4 Dopo la catalogazione il materiale verrà studiato dagli archeologi e dagli storici. 5 I reperti vengono fotografati e catalogati in base alla specie.
Storia Che cos'è la Storia? Quaderno delle discipline: pag. 148 Cosa fa l'archeologo L’archeologo per prima cosa individua il luogo in cui cercare i reperti, svolgendo un’accurata indagine sul territorio attraverso l’osservazione diretta, l’utilizzo di fotografie scattate da un aereo o di immagini satellitari. Altri strumenti molto utili sono il georadar, che permette di vedere sottoterra, e il sonar, che consente di esplorare i fondali marini. Una volta individuato il sito da esplorare, l’archeologo ne delimita l'area. Poi inizia a scavare il terreno strato dopo strato, documentando ogni fase del suo lavoro con schede, fotografie e strumentazione digitale, per raccogliere il maggior numero di informazioni possibili. Questo modo di procedere si chiama scavo stratigrafico. Tutto quello che viene trovato è catalogato seguendo un rigoroso ordine cronologico. IMPARO  a  studiare → Comprendo il testo  Ordina da 1 a 4 le azioni dell'archeologo.   Estrarre.   Scavare.   Catalogare.   Ripulire. 1 La terra prelevata viene passata al setaccio per isolare i reperti più piccoli. 2 Piccone, pala, paletta e cazzuola sono attrezzi indispensabili per estrarre i reperti. 3 I reperti vengono ripuliti delicatamente dalla terra con pennelli morbidi. 4 Dopo la catalogazione il materiale verrà studiato dagli archeologi e dagli storici. 5 I reperti vengono fotografati e catalogati in base alla specie.