La lavorazione dei metalli

Storia Preistoria Vivere nel Neolitico La lavorazione dei metalli Circa 7 000 anni fa alcuni uomini scoprirono che certe rocce a contatto con il fuoco fondevano, trasformandosi in un liquido denso. Poi, raffreddandosi, tornavano solide. Queste pietre erano i minerali che contenevano i metalli, dei materiali a cui era possibile dare una forma. Il primo metallo a essere utilizzato fu il rame. Con questo nuovo materiale si fabbricarono asce, pugnali, punte di frecce, ma anche recipienti da cucina, collane e bracciali. Dopo il rame, l'uomo utilizzò anche lo stagno. Successivamente scoprì che, fondendo insieme rame e stagno, otteneva un metallo più resistente: il bronzo. Più tardi scoprì il ferro, ancora più resistente degli altri metalli. Un anello di bronzo realizzato nel Neolitico. Una spilla di rame a doppia spirale. IMPARO a studiare → Osservo e imparo Scrivi sopra a ogni immagine il numero della fase della lavorazione dei metalli corrispondente. 1 I fonditori separavano il metallo dalla roccia fondendolo in appositi forni ad alte temperature. Per mantenere vivo il fuoco si soffiava dentro un tubo detto soffietto. 2 I fabbri colavano il metallo fuso in stampi di argilla o pietra. Il metallo indurendo, prendeva la forma dello stampo. 3 Estratto dallo stampo, l'oggetto era rifinito e battuto con un martello.

Storia Preistoria   Vivere nel Neolitico

La lavorazione dei metalli

Circa 7 000 anni fa alcuni uomini scoprirono che certe rocce a contatto con il fuoco fondevano, trasformandosi in un liquido denso. Poi, raffreddandosi, tornavano solide. Queste pietre erano i minerali che contenevano i metalli, dei materiali a cui era possibile dare una forma.

Il primo metallo a essere utilizzato fu il rame. Con questo nuovo materiale si fabbricarono asce, pugnali, punte di frecce, ma anche recipienti da cucina, collane e bracciali.

Dopo il rame, l'uomo utilizzò anche lo stagno. Successivamente scoprì che, fondendo insieme rame e stagno, otteneva un metallo più resistente: il bronzo. Più tardi scoprì il ferro, ancora più resistente degli altri metalli.

IMPARO  a  studiare → Osservo e imparo

 Scrivi sopra a ogni immagine il numero della fase della lavorazione dei metalli corrispondente.


1  I fonditori separavano il metallo dalla roccia fondendolo in appositi forni ad alte temperature. Per mantenere vivo il fuoco si soffiava dentro un tubo detto soffietto.

2  I fabbri colavano il metallo fuso in stampi di argilla o pietra. Il metallo indurendo, prendeva la forma dello stampo.

3  Estratto dallo stampo, l'oggetto era rifinito e battuto con un martello.