L'allitterazione: Sorgente, Filastrocca dei ruscelli fruscianti

L'allitterazione Il testo poetico L'allitterazione Alcune poesie giocano con i suoni e con la loro ripetizione. L'allitterazione è la ripetizione di una stessa lettera, e dunque di uno stesso suono, in parole diverse. L'allitterazione dà musicalità al testo poetico. Sorgente Sss, lo senti? Senti questo suono? un suono quasi silenzioso, buono, un suono di bisbiglio, un fruscio, un suono sciolto, un basso mormorio, il suono buono dell'acqua che esce, il suono fresco dell'acqua che nasce. Sss, amici, zitti... Lo sentite il suono di quest'acqua quieta e mite? Sss, lo sentite? Lo sentite, gente, il suono di quest'acqua di sorgente? Filastrocca dei ruscelli fruscianti Fruscia ruscello, scivola e sciacqua Sciogli la foglia che fruscia nell acqua Fresco di frasche, sciame di stelle Spruzza scintille gelate alla pelle Striscia ruscello, scivola via Cuore freschissimo, segui la scia. B. Tognolini in AA.VV., Acqua bell acqua, EMI edizioni R. Piumini in AA.VV., Gocce di voce, Fatatrac Esplora il testo Z Dopo aver letto le due poesie, evidenzia in ciascuna di esse, con lo stesso colore, i suoni che si ripetono più volte. Z Quale lettera si ripete più volte nella poesia "Sorgente"? Z Quali gruppi di consonanti si ripetono più volte nella "Filastrocca dei ruscelli fruscianti"? Z Quale rumore sembra di sentire, grazie a queste allitterazioni? 94
L'allitterazione: Sorgente, Filastrocca dei ruscelli fruscianti