Fatti inverosimili: Il drago che aveva paura del buio

Il testo fantastico Fatti inverosimili Per riflettere Z Perché, secondo te, ascoltare una storia può far passare la paura del buio? 22 Il drago che aveva paura del buio Nel regno di Fern, il drago di corte, un giovane drago sputafuoco alto sei metri, aveva paura del buio così, non appena calavano le tenebre, cominciava a piangere. Il drago del re di Fern aveva polmoni grandi e tanto ato, e le sue urla si sentivano ai quattro angoli del paese. Nessuno nel regno riusciva a dormire. Il regno di Fern, che era stato ricco e potente, ora era pieno di uomini e donne che di giorno se ne andavano in giro con gli occhi mezzi chiusi, sbadigliando come ippopotami affamati, senza combinare niente di buono. Così il paese sarebbe andato sicuramente in rovina: bisognava fare qualcosa. Uno dei consiglieri del re, fra uno sbadiglio e l'altro, suggerì ai sovrani che forse si poteva portare il drago mille chilometri lontano da lì e liberarlo. - Non ci penso neanche! - gli rispose il re arrabbiato. - Gli vogliamo troppo bene. A un generale venne in mente che i suoi soldati, di notte, potevano tenere acceso, vicino alla cuccia del drago, un fuoco così grande da scon ggere il buio. Si tagliò tutto un bosco e, appena calarono le ombre della sera, si accesero i fuochi. Il drago però continuava a piangere: al di là delle amme vedeva ancora il nero della notte, e questo lo terrorizzava. Allora provarono con i farmaci: il medico di corte somministrò al drago un sonnifero così potente

Fatti inverosimili: Il drago che aveva paura del buio