Analizziamo insieme: Teneri erbivori

Teneri erbivori I Sauropodi, erbivori del Giurassico, erano dei veri giganti. Non solo il corpo e il collo erano smisurati, ma anche i loro stomaci e intestini. Per ricavare nutrimento e sostenere un corpo così massiccio dovevano ingurgitare cibo in grande quantità. Per evitare una problematica competizione, probabilmente le varie specie trovavano il cibo su "scaffali" a livelli diversi, in modo che nessuno restasse a pancia vuota. Brachiosauro, alto come una casa di 5 piani, brucava le cime delle sequoie. Diplodoco, con il collo allungato in avanti, si serviva un po' più in basso. Stegosauro invece cercava il cibo a livello del terreno. Le orme fossili dei Sauropodi indicano che vivevano in mandrie e si spostavano alla ricerca di nuovi pascoli. Il testo informativo Analizziamo insieme Elementi del testo informativo Titolo Paragrafo Linguaggio specifico Immagine Didascalia Tabella Adatt. da M. Lauro, Preistoria. L'evoluzione della vita sulla Terra, Giunti Junior Carta identità Brachiosauro Ordine: Saurischi. Signi cato: Lucertola braccio. Periodo: Giurassico superiore. Dieta: Erbivoro. Habitat: America, Africa. Lunghezza: 25 metri. Altezza: 15 metri. Peso: 70 tonnellate. Brachiosaurus teneva il dorso inclinato all'indietro, come le giraffe, per sostenere il lungo collo. 127

Analizziamo insieme: Teneri erbivori