Descrizione di persone: il corpo: Che strega!

Che strega! Il testo descrittivo Tirannia Vampiria era piuttosto piccola di statura, e incredibilmente grassa. Era più larga che lunga. Aveva un abito da sera a righe nere su fondo giallo zolfo che la faceva somigliare a un gigantesco calabrone. Era stracarica di ori e gioielli, per no i suoi denti erano tutti d'oro decorati con fulgidi brillanti. Le sue grasse dita a salsicciotto erano ricoperte di anelli, e anche le lunghissime unghie erano laccate d'oro. Sulla sua testa troneggiava un cappello grande come una gomma d'automobile, dalla cui falda ciondolavano centinaia di monete tintinnanti. La sua faccia rincagnata, con le grosse borse sotto gli occhi e le accide guance cascanti, era così pesantemente truccata da somigliare alla vetrina di un negozio di cosmetici. Come borsetta portava sotto il braccio una piccola cassaforte con la serratura a combinazione. Descrizione di persone: il corpo Scrivi tu Z Trasforma la strega in una fata gentile. Scrivi la descrizione al contrario e utilizza i paragoni adatti a evidenziare le nuove caratteristiche. Adatt. da M. Ende, La notte dei desideri, Salani Per comprendere Z Completa la descrizione dell'aspetto fisico della strega con le informazioni che ricavi dal testo. Statura: . Unghie: . Corporatura: . Faccia: . Denti: . Occhi: . Dita: . Guance: . Z Rispondi alle domande. Perché l'abito che indossa Tirannia Vampiria la fa assomigliare a un enorme calabrone? . A cosa viene paragonato il suo cappello? . A cosa fa pensare la sua faccia così truccata? . 117

Descrizione di persone: il corpo: Che strega!