Verifica di comprensione: Perché i conigli sono fatti così

Verifica di comprensione Perché i conigli sono fatti così Una volta i conigli avevano le orecchie corte e la coda lunga. Un giorno un coniglio incontrò una volpe che reggeva dei pesci che aveva rubato al mercato. Le chiese dove fosse andata a pescarli e la volpe, sperando di ottenere altri pesci senza fatica, lo condusse alla riva del fiume. – Ora cala la tua coda nell'acqua e aspetta che i pesci abbocchino! I pesci di quel fiume erano molto voraci e cominciarono ad attaccarsi alla coda del coniglio mordicchiandola. Il coniglio si sentiva trascinare sott'acqua a causa del peso dei pesci che erano attaccati alla sua coda e così la volpe lo teneva per lo orecchie, per evitare che affogasse. Infine il coniglio non ce la fece più e tirò a riva la sua coda. Tutti i pesci che vi erano attaccati balzarono a terra, la volpe li afferrò rapidamente e sparì. Così il coniglio credulone rimase con la coda mozzata dai pesci e le orecchie allungate per quanto la volpe le aveva tirate. E da allora i conigli hanno la coda corta e le orecchie lunghe! AA.VV., 365 Giorni di storie belle e brevi, Edizioni del Baldo Esplora il testo La leggenda è: una narrazione antica di vicende fantastiche. la narrazione di fatti accaduti storicamente. Lo scopo della leggenda è: diffondere la conoscenza di alcuni fatti storici. spiegare l'origine di qualcosa in modo fantastico. La leggenda che hai letto vuole spiegare: perché la volpe ha la coda lunga e il coniglio corta. perché il coniglio è credulone e la volpe è furba. perché la coda e le orecchie del coniglio sono così. All'inizio della leggenda vengono indicate: le caratteristiche del coniglio come era un tempo. le caratteristiche del coniglio com'è oggi. In quale parte del testo trovi espresso lo scopo della leggenda? Inizio. Svolgimento. Conclusione.

 Verifica  di comprensione

Perché i conigli sono fatti così

Una volta i conigli avevano le orecchie corte e la coda lunga.

Un giorno un coniglio incontrò una volpe che reggeva dei pesci che aveva rubato al mercato. Le chiese dove fosse andata a pescarli e la volpe, sperando di ottenere altri pesci senza fatica, lo condusse alla riva del fiume. – Ora cala la tua coda nell'acqua e aspetta che i pesci abbocchino!

I pesci di quel fiume erano molto voraci e cominciarono ad attaccarsi alla coda del coniglio mordicchiandola. Il coniglio si sentiva trascinare sott'acqua a causa del peso dei pesci che erano attaccati alla sua coda e così la volpe lo teneva per lo orecchie, per evitare che affogasse.

Infine il coniglio non ce la fece più e tirò a riva la sua coda. Tutti i pesci che vi erano attaccati balzarono a terra, la volpe li afferrò rapidamente e sparì. Così il coniglio credulone rimase con la coda mozzata dai pesci e le orecchie allungate per quanto la volpe le aveva tirate. E da allora i conigli hanno la coda corta e le orecchie lunghe!


  AA.VV., 365 Giorni di storie belle e brevi, Edizioni del Baldo

Esplora il testo

  La leggenda è:

  una narrazione antica di vicende fantastiche.

  la narrazione di fatti accaduti storicamente.


  Lo scopo della leggenda è:

  diffondere la conoscenza di alcuni fatti storici.

  spiegare l'origine di qualcosa in modo fantastico.


  La leggenda che hai letto vuole spiegare:

   perché la volpe ha la coda lunga e il coniglio corta.

   perché il coniglio è credulone e la volpe è furba.

   perché la coda e le orecchie del coniglio sono così.


  All'inizio della leggenda vengono indicate:

   le caratteristiche del coniglio come era un tempo.

   le caratteristiche del coniglio com'è oggi.


  In quale parte del testo trovi espresso lo scopo della leggenda?

  Inizio.

  Svolgimento.

  Conclusione.