Luoghi immaginari: Il pianeta Gnam

Il testo fantastico Luoghi immaginari Il pianeta Gnam Il pianeta Gnam è lontano 180 anni luce dalla Terra, ma vicinissimo al pianeta Zot. Un paio di volte all'anno costruiscono un ponte di astronavi e si passa da Zot a Gnam con facilità. Gli abitanti di Gnam hanno sempre fame: mangiano 103 volte al giorno. Fanno 33 colazioni, 30 pranzi, 30 merende e 10 cene (le cene sono sempre meno perché alla sera bisogna star leggeri). Per fortuna sono un popolo molto evoluto e i loro scienziati hanno inventato un piatto particolare e utilissimo. Noi terrestri abbiamo: il piatto piano per la bistecca o la pizza, il piatto fondo per la minestra con le stelline e i tortellini con la panna e il piattino della frutta, per le mele o il dolce al cioccolato. Loro hanno il Piatto Senza Fondo: ci metti un solo chicco di riso e puoi mangiare per giorni, perché quello si moltiplica, senza mai fine. Quindi gli abitanti di Gnam, in questo modo, mangiano sempre a sazietà. Sul vicino pianeta Zot i Piatti Senza Fondo sono vietati, altrimenti i bambini ingrassano un troppo. Si usano solo per festeggiare il giorno del ponte di astronavi fra i due pianeti. L. Walter, Storie brevi, molto brevi, molto molto brevi, Edizioni EL Esplora il testo Il luogo descritto è: realistico. immaginario. Il tempo in cui avvengono i fatti è: ben precisato. non definito. I fatti raccontati sono: verosimili. inverosimili. I personaggi sono: realistici. fantastici. Per comprendere Rispondi sul tuo quaderno. Dove si trova il pianeta Gnam? Che caratteristica presentano i suoi abitanti? Qual è la grande invenzione degli scienziati di Gnam? Che cosa accade invece sul pianeta Zot?
Il testo fantastico Luoghi immaginari Il pianeta Gnam Il pianeta Gnam è lontano 180 anni luce dalla Terra, ma vicinissimo al pianeta Zot. Un paio di volte all'anno costruiscono un ponte di astronavi e si passa da Zot a Gnam con facilità. Gli abitanti di Gnam hanno sempre fame: mangiano 103 volte al giorno. Fanno 33 colazioni, 30 pranzi, 30 merende e 10 cene (le cene sono sempre meno perché alla sera bisogna star leggeri). Per fortuna sono un popolo molto evoluto e i loro scienziati hanno inventato un piatto particolare e utilissimo. Noi terrestri abbiamo: il piatto piano per la bistecca o la pizza, il piatto fondo per la minestra con le stelline e i tortellini con la panna e il piattino della frutta, per le mele o il dolce al cioccolato. Loro hanno il Piatto Senza Fondo: ci metti un solo chicco di riso e puoi mangiare per giorni, perché quello si moltiplica, senza mai fine. Quindi gli abitanti di Gnam, in questo modo, mangiano sempre a sazietà. Sul vicino pianeta Zot i Piatti Senza Fondo sono vietati, altrimenti i bambini ingrassano un troppo. Si usano solo per festeggiare il giorno del ponte di astronavi fra i due pianeti.   L. Walter, Storie brevi, molto brevi, molto molto brevi, Edizioni EL Esplora il testo   Il luogo descritto è:   realistico.   immaginario.   Il tempo in cui avvengono i fatti è:   ben precisato.   non definito.   I fatti raccontati sono:   verosimili.   inverosimili.   I personaggi sono:   realistici.   fantastici. Per comprendere   Rispondi sul tuo quaderno.  Dove si trova il pianeta Gnam?  Che caratteristica presentano i suoi abitanti?  Qual è la grande invenzione degli scienziati di Gnam?  Che cosa accade invece sul pianeta Zot?