Misurare il tempo

Storia misuro il tempo Misurare il tempo Per sapere quanto dura un’azione possiamo dividere il tempo in tante parti uguali, che si possono misurare. Un po’ di storia Nell’antichità gli uomini non avevano strumenti per misurare la durata del tempo, ma osservavano il cielo e la posizione del Sole. Notarono che le ombre si allungavano o accorciavano nei diversi momenti della giornata. Inventarono così la meridiana, uno strumento composto da un’asta conficcata nel suolo o su una parete. L’asta, illuminata dal Sole, proiettava la sua ombra su un quadrante dove erano segnate le ore. Un altro strumento fu la candela a tacche. Sulla candela venivano tracciate, alla stessa distanza, delle incisioni o dei segni. La candela si consumava e, contando le tacche rimanenti, si misurava il tempo che era passato. Per misurare il tempo si usava anche la clessidra, ad acqua o a sabbia. Essa è formata da due vasi di vetro a forma di cono, che comunicano attraverso uno stretto passaggio. Quando tutta la sabbia o l’acqua è passata da un contenitore all’altro, significa che è trascorso un certo periodo di tempo. Provo io1 Segna con una X la risposta corretta.Quale inconveniente poteva avere la meridiana? Quando era buio non si poteva leggere l’ora. Per leggere l’ora nelle giornate di pioggia, ci si bagnava sempre.
Storia   misuro il tempo Misurare il tempo Per sapere quanto dura un’azione possiamo dividere il tempo in tante parti uguali, che si possono misurare. Un po’ di storia Nell’antichità gli uomini non avevano strumenti per misurare la durata del tempo, ma osservavano il cielo e la posizione del Sole. Notarono che le ombre si allungavano o accorciavano nei diversi momenti della giornata. Inventarono così la meridiana, uno strumento composto da un’asta conficcata nel suolo o su una parete. L’asta, illuminata dal Sole, proiettava la sua ombra su un quadrante dove erano segnate le ore. Un altro strumento fu la candela a tacche. Sulla candela venivano tracciate, alla stessa distanza, delle incisioni o dei segni. La candela si consumava e, contando le tacche rimanenti, si misurava il tempo che era passato. Per misurare il tempo si usava anche la clessidra, ad acqua o a sabbia. Essa è formata da due vasi di vetro a forma di cono, che comunicano attraverso uno stretto passaggio. Quando tutta la sabbia o l’acqua è passata da un contenitore all’altro, significa che è trascorso un certo periodo di tempo. Provo io1 Segna con una X la risposta corretta.Quale inconveniente poteva avere la meridiana?  Quando era buio non si poteva leggere l’ora.  Per leggere l’ora nelle giornate di pioggia, ci si bagnava sempre.