Cenerentola

si a Storie di magi a e fanta CENERENTOLA C'era una volta una fanciulla bella e brava, chiamata Cenerentola, che viveva in un grande palazzo. Purtroppo la sua vita non era facile perché veniva trattata come una serva. Un giorno il re invitò tutte le fanciulle del regno al ballo in onore del Principe. La matrigna e le sorellastre, invidiose della bellezza di Cenerentola, costrinsero la fanciulla a restare a casa. Rimasta sola, Cenerentola si mise a piangere. A un tratto sentì una voce che disse: - Non piangere, Cenerentola! Corri in giardino e portami una zucca! Era la voce di una fata buona. La fata, grazie alla sua bacchetta magica, trasformò i vestiti della fanciulla in un bellissimo abito da sera e la zucca in una carrozza. La fata le disse: - Vai al ballo, ma ricorda che a mezzanotte l'incantesimo cesserà! Al ballo Cenerentola danzò sempre con il Principe, che si innamorò perdutamente di lei. Quando scoccò la mezzanotte, Cenerentola fuggì dalla festa ma, correndo per le scale, perse una scarpetta di cristallo. Il Principe, che non sapeva chi fosse quella splendida fanciulla, fece provare la scarpetta a tutte le ragazze del regno. Anche Cenerentola provò la scarpetta e... il suo piede la calzò alla perfezione! Cenerentola fu condotta al palazzo, sposò il principe e tutti vissero felici e contenti! Adatt. da C. Perrault, I racconti di Mamma Oca, Feltrinelli 72
Cenerentola