La Terra, la casa di tutti

In città e nella natu ra LA TERRA, LA CASA DI TUTTI Questa mattina è venuto a trovarci un ragazzo gazzo ela ci che si chiama Alberto, e la maestra Michela ha raccomandato di ascoltarlo attentamente. nte. Ci ha spiegato che la Terra è la casa di tutti, tti, ma proprio di tutti, cioè non solo degli esseri seri umani, ma anche degli animali e delle piante. nte. Anche noi bambini possiamo fare ogni giorno orno dei piccoli gesti che, messi tutti insieme, servono ono a difendere la Natura. Allora la maestra Michela ha ricordato: cordato: - Anche noi conosciamo qualcuno di questi sti piccoli gesti. Vero, bambini? Matteo ha detto che non bisogna sprecare re la carta, perché così si salvano gli alberi, che servono no alla Terra per respirare. Margherita ha spiegato che è importante spegnere la luce quando si esce da una stanza, per risparmiare energia. Luca, mentre si spazzola i denti, non fa scorrere l'acqua inutilmente, perché l'acqua è un bene prezioso. Marta ha alzato la mano per dire che bisogna fare la raccolta differenziata dei rifiuti, così vengono recuperati il vetro, la carta e tanti altri materiali, e con gli avanzi del cibo possiamo fare il compost, che serve per concimare l'orto. Io ho raccontato che mio papà, quando può, lascia a casa la macchina e va a piedi o in bicicletta. Parole nuove Dice che una bella passeggiata ti tiene in forma, Il compost è un non inquina e ti fa risparmiare. terriccio fertile M. L. Giraldo, Anna, la Terra è la casa di tutti, San Paolo 126 ottenuto dagli scarti organici della cucina o del giardino (resti di frutta e di verdura, fiori secchi).
La Terra, la casa di tutti