Il brutto anatroccolo

Storie di magia e fantasia Il brutto anatroccolo Inizio 1a sequenza In un giorno di primavera si schiusero le uova che mamma anatra covava da tempo. Ne uscirono undici begli anatroccoli. Il dodicesimo uovo, però, non si apriva: era più grosso degli altri e mamma anatra era seccata. Svolgimento 2a sequenza Finalmente si aprì e ne uscì un anatroccolo grosso, grigio e bruttissimo. Tutti i fratelli, vedendolo così diverso, lo beccavano e lo trattavano male. Il povero anatroccolo, allora, decise di andarsene dalla fattoria. 3a sequenza Vagabondò per la palude, scampò per miracolo alle fucilate dei cacciatori, soffrì la fame e il freddo dell’inverno, ma non si diede per vinto: continuò a cercare qualcuno che gli assomigliasse e che gli volesse bene. Conclusione 4a sequenza Finalmente ritornò la primavera: com’era tutto bello! A un tratto, nella palude, comparvero tre splendidi cigni che, vedendolo, lo accolsero ad ali spiegate. L’anatroccolo piegò il capo verso l’acqua e, vedendosi riflesso, si accorse di essere anche lui un meraviglioso cigno! H.C. Andersen, Le più belle fiabe, Giunti Io scopro Anche i testi di fantasia hanno un inizio, uno svolgimento e una conclusione. io comprendo Scrivi per ogni disegno una frase che riassuma la sequenza.

Storie di magia e fantasia

Il brutto anatroccolo

Inizio
 
1a sequenza

In un giorno di primavera si schiusero le uova che mamma anatra covava da tempo. Ne uscirono undici begli anatroccoli. Il dodicesimo uovo, però, non si apriva: era più grosso degli altri e mamma anatra era seccata.

Svolgimento
 
2a sequenza

Finalmente si aprì e ne uscì un anatroccolo grosso, grigio e bruttissimo. Tutti i fratelli, vedendolo così diverso, lo beccavano e lo trattavano male. Il povero anatroccolo, allora, decise di andarsene dalla fattoria.

3a sequenza

Vagabondò per la palude, scampò per miracolo alle fucilate dei cacciatori, soffrì la fame e il freddo dell’inverno, ma non si diede per vinto: continuò a cercare qualcuno che gli assomigliasse e che gli volesse bene.

Conclusione
 
4a sequenza

Finalmente ritornò la primavera: com’era tutto bello! A un tratto, nella palude, comparvero tre splendidi cigni che, vedendolo, lo accolsero ad ali spiegate. L’anatroccolo piegò il capo verso l’acqua e, vedendosi riflesso, si accorse di essere anche lui un meraviglioso cigno!

 H.C. Andersen, Le più belle fiabe, Giunti

io comprendo

 Scrivi per ogni disegno una frase che riassuma la sequenza.