Maestra o strega?

Storie di magia e fantasia Maestra o strega? Ed ecco apparire la maestra Tiramisù. Entrò spazzando il pavimento con la gonna nera, con una mano sorreggeva un vocabolario e con l’altra brandiva una bacchetta tutta nodi. Dalla chioma di capelli neri sfuggivano delle ciocche attorcigliate che parevano serpenti. I bambini compresero subito che con lei non c’era da scherzare. Il bidello tirò una cordicella, si udì suonare un campanello e la maestra Tiramisù salì in cattedra. Il suo grembiule scricchiolava, i suoi occhi emettevano fiamme. Prese in mano un essere peloso che teneva sulla cattedra e cominciò ad accarezzarlo affettuosamente: era un ragno di circa mezzo chilo, con due occhietti rossi che guardavano malignamente i bambini. Adatt. da P. Valente, La maestra Tiramisù, Raffaello Cosa significa Brandiva significa che impugnava e agitava con forza. io scrivo Prova a trasformare la terribile maestra Tiramisù nella dolce fatina Vaibenecosì. Scrivi sul tuo quaderno la descrizione. Com’è vestita? Che cos’ha in mano? Come sono i suoi capelli? E il suo sguardo? Che impressione fa ai bambini? Che cosa accarezza, seduta alla cattedra?

Storie di magia e fantasia

Maestra o strega?

Ed ecco apparire la maestra Tiramisù.

Entrò spazzando il pavimento con la gonna nera, con una mano sorreggeva un vocabolario e con l’altra brandiva una bacchetta tutta nodi. Dalla chioma di capelli neri sfuggivano delle ciocche attorcigliate che parevano serpenti. I bambini compresero subito che con lei non c’era da scherzare.

Il bidello tirò una cordicella, si udì suonare un campanello e la maestra Tiramisù salì in cattedra. Il suo grembiule scricchiolava, i suoi occhi emettevano fiamme. Prese in mano un essere peloso che teneva sulla cattedra e cominciò ad accarezzarlo affettuosamente: era un ragno di circa mezzo chilo, con due occhietti rossi che guardavano malignamente i bambini.

 Adatt. da P. Valente, La maestra Tiramisù, Raffaello

io scrivo

 Prova a trasformare la terribile maestra Tiramisù nella dolce fatina Vaibenecosì. Scrivi sul tuo quaderno la descrizione.

Com’è vestita? Che cos’ha in mano?

Come sono i suoi capelli? E il suo sguardo?

Che impressione fa ai bambini?

Che cosa accarezza, seduta alla cattedra?