La giraffa

Noi bambini, a casa La giraffa - Papà, ci puoi dare un po’ di soldi? - chiede Filippo. - Quanti? - vuole sapere il papà. - Ce ne serve una scatola piena. - E per che cosa? - Per comperare una giraffa allo zoo - risponde Fiorella. - Una giraffa? - ripete il papà. - Ma non si può tenere in casa. - La terremo in giardino - gli assicura Fiorella. - Potrà prenderci la palla quando la buttiamo sul tetto - dice Filippo. - Così non dovrai più arrampicarti sulla scala. - Potrà mangiare le foglie degli alberi - aggiunge Fiorella. - Così non dovrai più raccoglierle con il rastrello. Il papà scuote la testa. - Un criceto o un coniglietto sì. Ma una giraffa? Guardano la mamma. - Potremmo usare il suo collo come scivolo - cerca di convincerla Fiorella. - lo devo andare ancora a fare un po’ spesa - dice la mamma. - Mettetevi d’accordo con il papà, intanto. La mamma torna poco dopo… con una scatola. Filippo taglia lo spago, Fiorella apre la scatola. C’è dentro una giraffa di peluche! Un bel pupazzo morbido a forma di giraffa! - Ma così non possiamo usare il suo collo come scivolo - protesta Filippo imbronciato. - Però possiamo coccolarla - strilla Fiorella, e abbraccia forte il pupazzetto. - Se fossi una scimmia - pensa Fiorella - mi piacerebbe stare allo zoo? E. Franck, Filippo e Fiorella, Fabbri Rifletto sulla lingua Sottolinea nel testo di rosso i nomi di persona, di verde i nomi di animale e di blu i nomi di cosa. Avvio al riassunto Riassumi il racconto, completando le frasi. Filippo e Fiorella chiedono al loro papà perché vorrebbero Il papà dice che La mamma dice che Quando torna la mamma ha un regalo: Filippo protesta perché Fiorella invece è contenta perché può Io rifletto Che cosa risponderesti a Fiorella? Gli animali saranno contenti di stare allo zoo? Confronta le tue opinioni con quelle dei compagni.

Noi bambini, a casa

La giraffa

- Papà, ci puoi dare un po’ di soldi? - chiede Filippo.

- Quanti? - vuole sapere il papà.

- Ce ne serve una scatola piena.

- E per che cosa?

- Per comperare una giraffa allo zoo - risponde Fiorella.

- Una giraffa? - ripete il papà.

- Ma non si può tenere in casa.

- La terremo in giardino - gli assicura Fiorella.

- Potrà prenderci la palla quando la buttiamo sul tetto - dice Filippo.

- Così non dovrai più arrampicarti sulla scala.

- Potrà mangiare le foglie degli alberi - aggiunge Fiorella.

- Così non dovrai più raccoglierle con il rastrello.

Il papà scuote la testa.

- Un criceto o un coniglietto sì. Ma una giraffa?

Guardano la mamma.

- Potremmo usare il suo collo come scivolo - cerca di convincerla Fiorella.

- lo devo andare ancora a fare un po’ spesa - dice la mamma. - Mettetevi d’accordo con il papà, intanto.

La mamma torna poco dopo… con una scatola. Filippo taglia lo spago, Fiorella apre la scatola.

C’è dentro una giraffa di peluche! Un bel pupazzo morbido a forma di giraffa!

- Ma così non possiamo usare il suo collo come scivolo - protesta Filippo imbronciato.

- Però possiamo coccolarla - strilla Fiorella, e abbraccia forte il pupazzetto. - Se fossi una scimmia - pensa Fiorella - mi piacerebbe stare allo zoo?

  E. Franck, Filippo e Fiorella, Fabbri

Avvio al riassunto

 Riassumi il racconto, completando le frasi.

Filippo e Fiorella chiedono al loro papà   perché vorrebbero  

Il papà dice che  

La mamma dice che  

Quando torna la mamma ha un regalo:  

Filippo protesta perché  

Fiorella invece è contenta perché può