Anna e il concerto della pioggia - Musica

È autunno Anna e il concerto della pioggia È un giorno d’autunno. Anna è sola, si annoia moltissimo e in più piove. La bambina corre fuori e si guarda intorno cercando un’idea per divertirsi. Senti, senti... che rumori strani... Plic plic plic: le gocce cadono sulla tettoia dell’ingresso. Sdeng sdeng sdeng: la pioggia batte sul cassonetto della spazzatura. Shh shh shh: l’acqua scorre dentro la grondaia. Plin plin plin: le gocce si infrangono sullo stendipanni della signora Franca. Ccccssshhh cccssshhh: dalla strada arriva il fruscio delle automobili sull’asfalto bagnato. Anna si illumina, prende un bastoncino dall’aiuola e si sistema in mezzo al cortile. - Siete pronti?- chiede agli elementi della sua orchestra. Sventolando il bastoncino Anna dirige quegli strani strumenti che insieme alla pioggia creano una bellissima melodia! Anna è davvero soddisfatta: chi l’avrebbe mai detto che un grigio pomeriggio di pioggia si sarebbe trasformato in un magico concerto? Adatt. da S. Sommariva, Focus Pico - Fiabe e Filastrocche, Mondadori io comprendo Che azione compie Anna quando esce di casa? Annusa. Osserva. Ascolta. Che cosa le viene in mente di fare allora? Dirigere un coro. Dirigere un’orchestra. In che cosa si trasformano i rumori? In un chiasso infernale. In una bellissima melodia. Educazione all’affettività Come si sente Anna all’inizio? Quale emozione prova alla fine? Musica L’autunno porta con sé tanti suoni e rumori. Collega il nome dei suoni agli elementi che lo producono. Scroscio Picchiettio Sibilo Fruscio Scricchiolio Vento che soffia Foglie secche calpestate Pioggia forte Gocce di pioggia Vento tra le foglie io scrivo Esci all’aperto, sul balcone, in giardino o in cortile e ascolta. Quali suoni e rumori senti? Prova a scriverli sul tuo quaderno, indicando da che cosa sono provocati.
È autunno Anna e il concerto della pioggia È un giorno d’autunno. Anna è sola, si annoia moltissimo e in più piove. La bambina corre fuori e si guarda intorno cercando un’idea per divertirsi. Senti, senti... che rumori strani... Plic plic plic: le gocce cadono sulla tettoia dell’ingresso. Sdeng sdeng sdeng: la pioggia batte sul cassonetto della spazzatura. Shh shh shh: l’acqua scorre dentro la grondaia. Plin plin plin: le gocce si infrangono sullo stendipanni della signora Franca. Ccccssshhh cccssshhh: dalla strada arriva il fruscio delle automobili sull’asfalto bagnato. Anna si illumina, prende un bastoncino dall’aiuola e si sistema in mezzo al cortile. - Siete pronti?- chiede agli elementi della sua orchestra. Sventolando il bastoncino Anna dirige quegli strani strumenti che insieme alla pioggia creano una bellissima melodia! Anna è davvero soddisfatta: chi l’avrebbe mai detto che un grigio pomeriggio di pioggia si sarebbe trasformato in un magico concerto?  Adatt. da S. Sommariva, Focus Pico - Fiabe e Filastrocche, Mondadori io comprendo  Che azione compie Anna quando esce di casa?   Annusa.   Osserva.   Ascolta.  Che cosa le viene in mente di fare allora?   Dirigere un coro.   Dirigere un’orchestra.  In che cosa si trasformano i rumori?   In un chiasso infernale.   In una bellissima melodia. Educazione all’affettività  Come si sente Anna all’inizio?   Quale emozione prova alla fine?  Musica  L’autunno porta con sé tanti suoni e rumori. Collega il nome dei suoni agli elementi che lo producono. Scroscio Picchiettio Sibilo Fruscio Scricchiolio Vento che soffia Foglie secche calpestate Pioggia forte Gocce di pioggia Vento tra le foglie io scrivo  Esci all’aperto, sul balcone, in giardino o in cortile e ascolta. Quali suoni e rumori senti? Prova a scriverli sul tuo quaderno, indicando da che cosa sono provocati.