L’albero vanitoso

Il mondo intorno a noi L’ALBERO VANITOSO C’era una volta un albero molto giovane che viveva in una grande città. Era primavera e il piccolo albero era molto felice perché ogni giorno gli spuntava una nuova fogliolina e per paura che gliele rovinassero, non permetteva a nessuno di avvicinarsi. Gli uccellini erano molto arrabbiati per questo. Anche i gatti erano molto offesi. Quando arrivò l’estate, le foglie del piccolo albero vanitoso erano diventate splendide! Poi arrivò l’autunno con i suoi nuvoloni e il piccolo albero vide una cosa terribile... le sue belle foglie verdi erano diventate tutte gialle. Poi le foglie si seccarono e cominciarono a cadere. Il piccolo albero era disperato. Per fortuna passava di là Ada, la vecchia cornacchia, e gli spiegò che le sue foglie sarebbero ritornate a primavera più belle di prima. Fu così che quando tornò la primavera tutti gli uccelli e i gatti del quartiere furono invitati ad una festa. Nicoletta Costa, L'albero vanitoso, Emme Edizioni Io comprendo Rispondi alle domande. Perché l’albero non voleva che nessuno si avvicinasse? Perché l’albero ha deciso di fare una festa in primavera?
Il mondo intorno a noi L’ALBERO VANITOSO C’era una volta un albero molto giovane che viveva in una grande città. Era primavera e il piccolo albero era molto felice perché ogni giorno gli spuntava una nuova fogliolina e per paura che gliele rovinassero, non permetteva a nessuno di avvicinarsi. Gli uccellini erano molto arrabbiati per questo. Anche i gatti erano molto offesi. Quando arrivò l’estate, le foglie del piccolo albero vanitoso erano diventate splendide! Poi arrivò l’autunno con i suoi nuvoloni e il piccolo albero vide una cosa terribile... le sue belle foglie verdi erano diventate tutte gialle. Poi le foglie si seccarono e cominciarono a cadere. Il piccolo albero era disperato. Per fortuna passava di là Ada, la vecchia cornacchia, e gli spiegò che le sue foglie sarebbero ritornate a primavera più belle di prima. Fu così che quando tornò la primavera tutti gli uccelli e i gatti del quartiere furono invitati ad una festa. Nicoletta Costa, L'albero vanitoso, Emme Edizioni Io comprendo  Rispondi alle domande.  Perché l’albero non voleva che nessuno si avvicinasse?    Perché l’albero ha deciso di fare una festa in primavera?